Skip links

Perchè è importante detossificare il fegato e come farlo

“Il cuore ha le sue ragioni e il fegato le conosce tutte”

Mafalda

Tra tutti i 5 organi detossificanti (emuntori) ovvero fegato, reni, polmoni, intestino e pelle, il fegato la fa da padrone. Si potrebbe paragonare il fegato ad una spugna multiuso che per poter svolgere nel tempo la sua funzione deve essere pulita e lavata a sua volta. La mancata auto pulizia o l’eccessivo carico tossico potrebbe causare la riduzione dell’efficienza delle sue altre importantissime funzioni quali:

  • Detossificare e neutralizzare tutte le sostanze estranee all’organismo (xenobiotici)
  • Regolare il metabolismo del glucosio (accumula e produce glucosio e lo libera in caso di bisogno)
  • Regolare il metabolismo proteico (scinde gli aminoacidi formando urea e risintetizza nuove proteine)
  • Regolare la produzione di immunoglobuline
  • Produrre la bile facendola arrivare all’intestino
  • Regolare il metabolismo del colesterolo
  • Regolare il metabolismo dell’emoglobina, stimolare la formazione di globuli rossi
  • Attivare la vitamina D3 che immagazzina le vitamine lipo-idro solubili e minerali (ferro e rame)
  • Sintetizzare il precursore dell’angiotensina I (regolazione della pressione arteriosa)

Quando farlo?

Ci sono tre livelli per decidere se è il momento giusto per farlo:

  1. PREVENZIONE PRIMARIA
    – Primavera (cambio di stagione)
  2. PREVENZIONE SECONDARIA
    – Stili di vita non sani (junk food, fumo di sigarette e consumo di alcol, …)
    – Attività lavorative a rischio (meccanici, benzinai, imbianchini, casalinghe, …)
    – Terapie farmacologiche croniche e/o massive, interventi chirurgici, …
  3. PREVENZIONE TERZIARIA
    – Sovrappeso/obesità, alti livelli di colesterolo/pressione arteriosa, …
    – Allergie e intolleranze alimentari, …
    – Disbiosi intestinale, infezioni virali, iper omocisteinemia, …

Quali sono i segni e i sintomi?

  • Crampi/rigidità muscolo tendinea e formicolii
  • Risvegli notturni ore 11-3, risvegli con incubi
  • Stanchezza mattutina (fatica a “carburare”)
  • Rabbia, collera, frustrazione
  • Secchezza degli occhi, occhi cerchiati di nero, occhi arrossati
  • Difficoltà digestive, nausea, bruciore di stomaco e rigurgiti
  • Stitichezza e gonfiore addominale
  • Cefalea temporale e vertigini
  • Dolori mestruali
  • Prurito e dermatite
  • Unghie fragili o rigate

Come detossificare il fegato

Il primo passo da fare è non intossicarlo con l’alimentazione e quindi non eccedere nel consumo di:

  • Cibo di origine animale (troppe proteine soprattutto carne conservata)
  • Prodotti da forno e prodotti preconfezionati (contengono grassi saturi, coloranti, conservanti, …)
  • Zucchero, bibite, succhi di frutta, sciroppo di agave e miele
    frutta (non più di 300-500 g al giorno)
  • Caffè (non più di due al giorno e solo dalle 10:00 alle 17:00)
  • Alcol (è sempre zucchero!)

 

Preferendo invece l’introduzione del consumo di:

  • Verdure amare e a foglia larga (l’ideale sarebbe crude ma non tutte sono palatabili)
  • 1 limone al giorno
  • Cereali integrali e frutta secca BIO (perché non introducono tossine alimentari e chimiche)

 

Il secondo passo che si potrebbe fare, se siete soliti consumare gli alimenti indicati come da evitare e/o rientrate nei gruppi di prevenzione secondaria/terziaria, è quello di avvalersi di integratori.

Riprendendo il paragone fatto prima, questi avranno l’effetto non di una semplice spugna ma di una spugna associata ad una vaporella.

Un buon integratore per detossificare il fegato come minimo deve contenere ingredienti per:

  • Detossificare (glutatione, N acetil cisteina, selenio, acido alfa lipoico…)
  • Sostenere (carciofo, crescione, rosmarino …)
  • Rigenerare (cardo mariano, …)
  • Proteggere dai radicali liberi e anti infiammatoria (desmodium, tè verde, SAME, vitamina C, vitamine del gruppo B, )

 

Mi raccomando nella scelta del miglior prodotto assicuratevi sempre che gli ingredienti siano certificati ad elevata biodisponibilità e soprattutto evitate il fai da te. Rivolgetevi e confrontatevi sempre con il vostro nutrizionista e/o medico di fiducia.

Dott.ssa Agnese Soncini

Biologa Nutrizionista AA_079309
Dietista – Cuoca

Richiedi Consulenza

Gli integratori naturali detossificanti selezionati da Naturalclic

Lascia un commento